Smagliature

Smagliature

Le smagliature o “strie distense” (atrofie dermo-epidermiche lineari) sono delle cicatrici che si presentano sulla pelle, e rappresentano l'esito finale della rottura delle fibre elastiche del derma nelle zone dove questo abbia perduto resistenza elastica a seguito dell'atrofizzazione del tessuto. Prediligono il sesso femminile e si localizzano a livello delle zone sottoposte a stress meccanico (braccia, cosce, fianchi, glutei) e di quelle che subiscono rapidi cambiamenti di volume (addome, seno). Il loro colore è legato alla fase evolutiva in cui si trovano: nella fase iniziale (striae rubrae) le smagliature appaiono rosso - violacee ed in rilievo, per poi diventare bianco-­‐perlacee e lucide, lievemente infossate e più sottili una volta stabilizzate e completata la cicatrizzazione (striae albae). Le cause di questo inestetismo sono legate: ad una possibile predisposizione genetica, a fattori meccanici, come le variazioni repentine di peso, la gravidanza, l’aumento della muscolatura o una crescita particolarmente rapida durante la pubertà e a cause ormonali, come cortisonici e anabolizzanti. Va innanzitutto premesso che i risultati sono migliori quanto più precocemente si inizia la terapia che deve prevedere un approccio integrato: a domicilio l’applicazione regolare e costante di dermocosmetici appositamente studiati concepiti per migliorare il trofismo cutaneo e presso lo studio medico il ricorso a diversi trattamenti di Medicina Estetica atti a determinare una stimolazione tissutale con liberazione di fattori di crescita che provocheranno il rimodellamento del derma e quindi l’attenuazione e la scomparsa della stria.

Trattamenti disponibili:

• Terapia dermocosmetologica
• Peelings chimici, PRX®/Peel Touch® (peeling dermico biostimolante)
• Needling: rullo dotato di microaghi (Dermaroller®/Dermafix®) per il miglioramento della compattezza e dell’elasticità cutanee e dell’aspetto delle smagliature
• Biostimolazione/biorivitalizzazione con vitamine, aminoacidi, antiossidanti, polinucleotidi e acido ialuronico

I commenti sono chiusi